Home
cinquina

PREMIO

LETTERARIO

MASSAROSA

PREMIO LETTERARIO MASSAROSA

72 ANNI DI CULTURA



Il PLM nacque nel 1947 da una geniale intuizione di alcuni studenti universitari ed è cronologicamente – dopo il Bagutta e il Viareggio – il terzo Premio letterario in Italia.

Il Premio Letterario Massarosa, che prevede un'unica sezione dedicata ad un'opera prima di narrativa, si caratterizza per il doppio sistema di votazione: vi è una giuria tecnica, che seleziona le opere prime edite che partecipano al concorso e tra queste sceglie la cinquina finalista; sarà poi la giuria popolare a decretare in diretta, nel corso della suggestiva cerimonia finale, il libro vincitore.


Niente caffè per Spinoza, Alice Cappagli (Einaudi)

La lettrice di Čechov, Giulia Corsalini (Nottetempo)

Lux, Eleonora Marangoni (Neri Pozza)

Corpo a corpo, Silvia Ranfagni (e/o)

L'inverno di Giona, Filippo Tapparelli (Mondadori)

ECCO LA CINQUINA DEI FINALISTI DEL PLM 2019

CERIMONIA DI PREMIAZIONE SABATO 12 OTTOBRE

LA GIURIA DEL PLM 2019

Giuliano Pasini - presidente

Scrittore ed esperto di comunicazione, vincitore del Premio Letterario Massarosa 2012, presidente di giuria dal 2013.

Paolo Casadio

Scrittore, vincitore dell'edizione 2016 con l’opera “La quarta estate” edito da Piemme.


INTERVISTA A MIRKO SABATINO VINCITORE DEL PLM 2018

Valentina D'Urbano

Scrittrice ed illustratrice. Il suo bestseller "Il rumore dei tuoi passi" Longanesi,è tradotto in Francia e in Germania.

Elena Francesconi

Titolare ed anima della libreria LETTERA 22, esempio di innovazione e originalità nel settore

Stefano Santini

Laureato in filosofia è docente di lettere.

Guarda tutti i video del premio sul nostro canale youtube

IL PLM OPERA D'ARTE

L''opera "Libero" sarà l'emblema del Premio Letterario Massarosa. Sono lettere dell'alfabeto, in apparente groviglio, che compongono lo slancio del volo di un airone sopra l'acronimo PLM. La scultura è stata realizzata da Emiliano Filippi e scelta dalla commissione giudicatrice del concorso indetto dalla Fondazione Pomara-Scibetta, in collaborazione con il comune di Massarosa. L'opera, riprodotta in metallo, sarà consegnata ogni anno al vincitore del Premio Letterario Massarosa.